{
Una settimana di dieta del gelato per dimagrire
}

Anche il gelato può far dimagrire. Si può introdurre il gelato nell’alimentazione per perdere i chili di troppo in vista dell’estate con la “dieta del gelato”, gli esperti propongono un regime alimentare da circa 1.200 calorie al giorno adatto a tutti coloro che hanno già compiuto 16 anni.

Gli unici che devono porre attenzione al consumo eccessivo sono i diabetici ma in tutti gli altri casi quello che in genere è considerato uno sfizio da fine pasto o da merenda è in realtà una vera e propria alternativa al pranzo o alla cena. Fatto di proteine dall’ alto valore biologico e da grassi di qualità, contiene inoltre sia carboidrati facilmente assorbibili sia carboidrati complessi dall’assorbimento più lento, a patto che si scelga un cono o che la coppetta sia servita con una cialda o un biscotto. Il gelato inoltre è ricco di vitamine (in particolare la A e la B2) e di sali minerali ed è un ottimo integratore.

A seguire una dieta del gelato dal lunedì alla domenica, dal sito del nutrizionista prof. Pietro A. Migliaccio:

Lunedì: – colazione: “un bicchiere di latte parzialmente scremato, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate“. Spuntino di metà mattina: “un frutto o un succo di ananas senza zucchero“.

Pranzo: “un gelato confezionato del tipo biscotto o cornettoPomeriggio: un ghiacciolo o un frutto a piacere“.

Cena: bresaola g 80; rughetta, quantità a piacere“.

Martedì: – colazione: “uno yogurt magro da g 125; due cucchiai di cereali, caffè o tè a piacere. Metà mattina: una banana o una pesca“.

Pranzo: “una coppa di macedonia con gelato alla crema e/o con panna; una, due cialde“. Pomeriggio: “un Frozen yogurt piccolo alla frutta“.

Cena: “Pesce arrosto con patate: un’orata o una spigola o un rombo con g 200 di patate“.

Mercoledì: – colazione: “un bicchiere di latte parzialmente scremato, caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate o 3 biscotti“. Metà mattina: “g 200 di ananas o una pesca o altro frutto“.

Pranzo: “Prosciutto e melone: prosciutto crudo g 80; melone g 500; pane g 40 o un pacchetto di crackers da g 25“. Pomeriggio: “due bon bon o un ghiacciolo“.

Cena: “una coppa di gelato con due cialde” e dopo, “un frullato preparato con latte parzialmente scremato e g 250 di frutta fresca di stagione“.

Giovedì: – colazione: “un succo di ananas e una brioche confezionata, caffè o tè a piacere“. Metà mattina: una pera o una pesca.

Pranzo: “Un cono di gelato artigianale secondo i gusti e i desideri di ciascuno, anche con panna“. Pomeriggio: un pacchetto di crackers da g 25 o g 200 di ciliegie.

Cena: una coscia di pollo con sovra-coscia senza pelle; insalata o melanzane, quantità a piacere; due cucchiaini di olio extravergine di oliva; Pane: g 40; Un ghiacciolo“.

Venerdì: – Colazione: un the freddo e tre biscotti. Metà mattina: un succo di frutta senza zuccheri aggiunti.

Pranzo: “una granita di caffè con panna e due cialde“. Pomeriggio: “melone g 200 o g 400 di cocomero o un frutto a scelta“.

Cena: “Insalata caprese con mozzarella light g 60;pomodori, quantità a piacere; condimento: due cucchiaini di olio,basilico ed altre spezie a piacere; Pane: g 40“.

Sabato: – colazione: un cappuccino e una brioche.

Pranzo: “due pomodori con il riso, cucinati secondo le proprie abitudini; Un’insalata verde mista condita con un cucchiaino di olio“. Pomeriggio: “un frozen yogurt piccolo alla frutta o una granita al limone“.

Cena: “una porzione di spaghetti alle vongole o di risotto alla pescatora; un sorbetto“.

Domenica: – colazione: “un bicchiere di latte parzialmente scremato con quattro fette biscottate e due cucchiaini di marmellata. Frutta: cocomero g 400 o melone g 200 o altro frutto“.

Pranzo: “una porzione di insalata di riso o di pasta fredda con verdure“. Pomeriggio: “un cono di gelato artigianale alla frutta“.

Cena: “un hamburger; insalata o peperoni a piacere con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; Pane: g 40“

 

fonte: http://www.migliaccionutrizione.it/dieta_golosi_gelato.html

Comments are closed.