{
cultura
}

Colesterolo: dal gelato alle uova

Partiamo dal presupposto che si può sostituire un pasto con un gelato e questo potrebbe essere una buona pratica per tenere sotto controllo il peso. A patto, però, che sia uno strappo alla regola e non un’abitudine.
Non tutti i “peccati di gola” sono nemici giurati della “buona” alimentazione. Se un dolce diventa sporadicamente la nostra cena , dicono gli esperi, potrebbe essere un espediente per tenersi in forma evitando di mangiare senza criterio.
E` vero o falso che le uova fanno aumentare il colesterolo? Il problema non c’è in quanto un uovo contiene circa 213 mg di colesterolo alimentare e per chi ha livelli di colesterolo ‘LDL’ normali, il limite da non superare è di 300 mg. In altre parole potete gustare un uovo più volte a settimana, a condizione di limitare l’assunzione di colesterolo da altri alimenti.